News‎ > ‎

16 ottobre 2018 BOLOGNA AWARD HA CELEBRATO LA GIORNATA MONDIALE DELL'ALIMENTAZIONE CON LA VICE MINISTRA EMANUELA DEL RE, LA FAO E TANTI PROTAGONISTI, PREMIATI KLUGMANN E LA MANTIA

pubblicato 22 ott 2018, 06:08 da Redazione Segrè
BOLOGNA CITTA' DEL CIBO E DELLA SOSTENIBILITA' HA FESTEGGIATO LA GIORNATA MONDIALE DELL'ALIMENTAZIONE CON GRANDI PROTAGONISTI: BOLOGNA AWARD 2018 SI E' CONCLUSO CON IL PANEL "WOMEN FOR FOOD" INTRODOTTO DALLA VICE MINISTRA AGLI AFFARI ESTERI EMANUELA DEL RE, E CON LA CONSEGNA DEI PREMI "CITY OF FOOD MASTER" 2018 AGLI CHEF FILIPPO LA MANTIA E ANTONIA KLUGMANN, E AL DIRETTORE NAZIONALE DELLA CAMERA DELL'AGRICOLTURA DELLA COSTA D'AVORIO KOUASSI DJA FLORE, IMPEGNATA PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE DEI PAESI AFRICANI. BOLOGNA AWARD RINNOVA IL SUO APPUNTAMENTO A META' DICEMBRE PER LA PREMIAZIONE A BOLOGNA DELLA VINCITRICE 2018, L'AMBIENTALISTA INDIANA SUNITA NARAIN.


Bologna città del cibo, Bologna la "grassa" ma anche la "sostenibile": Bologna ha celebrato la Giornata Mondiale dell'Alimentazione, martedì 16 ottobre. Una 'mission' intimamente legata alla città, perchè è a Bologna che sono nate campagne di sensibilizzazione come "Spreco Zero", e un pionieristico format di recupero degli sprechi come Last Minute Market, ma anche progetti di solidarietà come "In the name of Africa" di CEFA. Ed è a Bologna che è nato un grande progetto di valorizzazione della produzione agroalimentare sostenibile, il Bologna Food Award, quest'anno di scena nel più grande Parco Agroalimentare del mondo, FICO Eataly World, per iniziativa della Fondazione FICO e del Centro Agroalimentare Bologna. Nell'ultima giornata il Festival nato sulla scia del Bologna Award si è aperto sul filo rosso di un leitmotiv specifico, “Women for food”, promosso da Fondazione FICO e CAAB in stretta sinergia con la FAO, "a testimoniare l'impegno per lo sviluppo sostenibile nel rispetto e nella valorizzazione del genere", come ha spiegato la Vice Ministra degli Affari Esteri Emanuela Del Re, che ha introdotto l'incontro in dialogo con il presidente di Fondazione FICO Andrea Segrè. Nell’Arena Centrale di FICO il dialogo sui temi di cibo, cooperazione e sostenibilità ha visto protagonisti  Valentina Franchi, esperta in questioni di genere e sviluppo della Divisione “Protezione sociale” FAO e l’esperta africana Kouassi Dja Flore, Direttore Sviluppo della Camera Nazionale dell’Agricoltura in Costa d’Avorio, con l’intervento dell’AD Eataly World Tiziana Primori.  Bologna Award Meetings si è chiuso con gli incontri che hanno visto protagonisti due numi tutelari della cucina italiana, a loro volta "campioni" di sostenibilità in cucina: gli chef Filippo La Mantia e Antonia Klugmann che hanno presentato i loro ultimi libri, "Tu come la fai la peperonata? La nostra storia d’amore in cucina” - scritto a quattro mani da La Mantia con la food blogger Chiara Maci per le edizioni HarperCollins - e “Di cuore e di coraggio. La mia storia, la mia cucina”, autobiografia di Antonia Klugmann (Giunti editore). Riconoscendo la loro straordinaria capacità di comunicazione dei valori legati al cibo sano e salutare, Bologna Award 2018 ha consegnato ai due chef i suoi riconoscimenti, proclamandoli "City of Food Master" 2018 insieme a Kouassi Dja Flore, impegnata per lo sviluppo sostenibile dei Paesi africani. L'appuntamento di Bologna Award è rinnovato a dicembre 2018, quando verrà ufficialmente premiata a Bologna Sunita Narain, l’ambientalista indiana che dirige il Centro internazionale per la Scienza e la Ricerca Ambientale di Nuova Delhi. Info www.bolognaaward.com


Comments