News‎ > ‎

14 marzo 2019 BOLOGNA, PREMIO PAESAGGIO 2019 A MAURO AGNOLETTI, GADDO DELLA GHERARDESCA E #FRIDAYSFORFUTURE: NELLA GIORNATA NAZIONALE DEL PAESAGGIO LO ANNUNCIA FONDAZIONE FICO CON IL SUO PRESIDENTE ANDREA SEGRE'

pubblicato 15 mar 2019, 03:25 da Redazione Segrè
BOLOGNA – Si celebra oggi, giovedì 14 marzo, la 3^ Giornata nazionale del Paesaggio, istituita nel 2017 dal Mibac, Ministero per i Beni Culturali italiano, per promuovere la cultura del paesaggio e sensibilizzare i cittadini riguardo i temi e i valori della salvaguardia dei territori. Fondazione FICO, a sostegno dei valori legati alla tutela del Paesaggio in stretta relazione anche alla sostenibilità del territorio, annuncia il suo Premio Paesaggio 2019 a Mauro Agnoletti, il maggiore esperto italiano di storia ambientale e pianificazione del paesaggio, e a Gaddo della Gherardesca, Presidente Nazionale della Associazione Dimore Storiche Italiane, per  “l’impegno nella sensibilizzazione sulla tutela del paesaggio, del territorio e dei beni storico-artistici in rapporto alla sostenibilità, alla prevenzione del degrado e alla promozione dell’identità culturale del Paese”. Un ulteriore riconoscimento - spiega il presidente di Fondazione FICO Andrea Segrè - andrà al movimento globale dei #FridaysforFuture”, per testimoniare  lo stretto rapporto fra tutela del paesaggio e sviluppo sostenibile: obiettivi che passano dalla consapevolezza di una svolta reale nelle politiche di tutela dell’ambiente, a partire dalla consapevolezza dei cambiamenti climatici in atto. Era importante, nella giornata di oggi, dare un segnale in vista del Climate Strike che tutto il mondo osserverà domani, 15 marzo, unendosi al richiamo della studentessa svedese Greta Thunberg”.  I Premi Paesaggio sono un riconoscimento strettamente legato alla città di Bologna: rientrano infatti nella categoria dei “City of Food Master” introdotta con il Premio internazionale Bologna Award che si celebra nel mese di ottobre. Una categoria specifica del Premio, dedicata al Paesaggio, accompagnerà i lavori del 1° Forum internazionale per il Paesaggio e il marketing territoriale, in programma venerdì 5 aprile a Bologna, nel Centro Congressi FICO Eataly World. In questa occasione saranno premiati Mauro Agnoletti e Gaddo della Gheradesca, protagonisti anche dell’iniziativa che Fondazione FICO organizza insieme alla FAO – Food and Agricolture Organization of the United Nations, nell’ambito del Protocollo di intesa recentemente siglato a Roma.  E sempre nel corso del Forum un invito speciale sarà rivolto ai giovani rappresentanti dei FridaysforFuture, per riconoscere e premiare la loro capacità di smuovere l’opinione pubblica mondiale su un tema di urgenza primaria per il futuro del pianeta.  Il 1° Forum internazionale per il Paesaggio e il marketing territoriale promuove la sostenibilità agroalimentare, evidenziando lo stretto legame fra tutela del paesaggio e qualità del cibo prodotto sul territorio, per uno sviluppo sostenibile anche negli habitat “secondari” determinati dall’azione dell’uomo, dalle aree rurali ai campi coltivati, alle aree marine protette.  Il Forum sarà presentato lunedì 25 marzo, l’evento sarà aperto alla libera partecipazione del pubblico Info www.fondazionefico.org

Mauro Agnoletti, docente al GESAAF dell'Università di Firenze, è coordinatore del gruppo di lavoro sul paesaggio presso il Ministero dell'Agricoltura ed esperto scientifico del Consiglio d'Europa, FAO, UNESCO, IUFRO, CBD. Studia con autorevolezza il paesaggio quale valore aggiunto del sistema Italia, espressione dell’identità culturale e dell’immagine del nostro Paese sottoposto a molteplici minacce: prima fra tutte quella dell’abbandono. Dal 2006 è esperto del Consiglio d’Europa per la Convenzione Europea del Paesaggio e dell’International Consortium of Monuments and Sites per la valutazione dei paesaggi UNESCO. È direttore della rivista Global Environment, nel 2010 ha coordinato la redazione del Catalogo Nazionale dei Paesaggi Rurali Storici (Laterza), nell’ambito delle iniziative per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Ha ricevuto attestati e riconoscimenti dal ministero dell’Ambiente e dell’Agricoltura.

Gaddo della Gheradesca, Presidente nazionale della ADSI (Associazione Dimore Storiche Italiane) è anche Presidente della Tenuta di Biserno, tenuta vinicola di grande prestigio. Si occupa dell’amministrazione e dello sviluppo delle proprietà familiari in Maremma sulla costa toscana, presiede una fondazione che si dedica alla conservazione delle tradizioni in svariati ambiti, aostiene l’attività di Ambiente Milano e della Fondazione Strozzi. Nel nostro Paese, accreditato spesso del 60% dei beni culturali mondiali, il patrimonio storico-artistico architettonico, costituisce parte essenziale dell’identità culturale. La conservazione di questo patrimonio, vera e propria memoria del passato, richiede che esso venga tramandato alle generazioni future attraverso la tutela e valorizzazione degli edifici e dei giardini storici, preservandoli dal degrado e dalla distruzione. Le dimore storiche non sono sempre dei musei e conservarle significa anche mantenerle in qualche modo vive, attraverso destinazioni compatibili con la vocazione degli edifici stessi.

 Info stampa: press@fondazionefico.org

Comments