News


Rimuovi etichetta Altro 1 di 477 AMBIENTE: VA AD ALTAN IL PREMIO 2017 VIVERE A SPRECO ZERO 2017, I DATI DELLO SPRECO ALIMENYARE A 1 ANNO DALLA LEGGE GADDA: OLTRE 15,5 MILIARDI €, 4/5 SONO SPRECO DOMESTICO

pubblicato 12 set 2017, 04:31 da Redazione Segrè

                                                                          

Andrea Segrè ai vertici di ISPRA, su nomina del Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti

pubblicato 21 lug 2017, 06:01 da redazione segre

 

Già membro del Consiglio scientifico dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA), è stato confermato tra i cinque esperti scelti, come da statuto, tra scienziati di comprovata qualificazione internazionale.

 

«Accolgo con piacere questa conferma, a maggior ragione in relazione al mio ruolo di presidente della Fondazione Edmund Mach, della Fondazione FICO e di CAAB - ha spiegato Andrea SegrèNella visione One Health che abbiamo abbracciato con convinzione a San Michele, la protezione ambientale è legata indissolubilmente alla salute globale e quindi anche a quella dell’essere umano, quindi la mia conferma all’ISPRA potrà incentivare ulteriormente il percorso di ricerca, consulenza e formazione che già rende unica FEM. Così come, nella visione legata all’economia circolare che porteremo avanti con il Parco Agroalimentare FICO Eataly World e con la Fondazione FICO, e che da anni è di ispirazione per le iniziative di promozione della sostenibilità avviate da CAAB come Bologna Award, la protezione e l’educazione ambientale sono legate indissolubilmente alla “questione” agricola e alimentare: per questo ritengo che la mia conferma all’ISPRA possa favorire sinergie future di Bologna “City of food” e dell’Università di Bologna con ISPRA e il Ministero dell’Ambiente, nel quadro anche del Protocollo sottoscritto al recente G7 Ambiente fra Hera, Eataly World e Fondazione FICO».

 

Andrea Segrè, già membro del Consiglio scientifico (ISPRA), è stato confermato fra i cinque esperti scelti, come da statuto, tra scienziati di comprovata qualificazione internazionale. La designazione è stata siglata dal Ministro dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, Gian Luca Galletti, così come la prima nomina era avvenuta da parte del precedente Ministro dell’Ambiente, Andrea Orlando.

 

Compito dell’organo scientifico di ISPRA, che si riunisce di norma ogni tre mesi, è formulare suggerimenti e proposte per la predisposizione del piano triennale, per l’aggiornamento annuale dei piani di ricerca e per il migliore svolgimento delle funzioni dell’Istituto. Con Andrea Segrè, nominato nel 2014 e ora riconfermato assieme a Francesco Venerando Mantegna, compongono il Consiglio Scientifico ISPRA Michele Scardi, Luca Mercalli e Porzia Maiorano. Il Ministro dell’Ambiente ha inoltre nominato Stefano Laporta alla presidenza dell’ISPRA.

 

ISPRA. COSA È

L’ISPRA è un ente pubblico che svolge attività di ricerca e sperimentazione, monitoraggio, consulenza, assistenza, informazione, divulgazione e formazione in materia ambientale, con riferimento alla tutela delle acque, alla difesa dell’ambiente, del suolo, del sottosuolo, della biodiversità marina e terrestre e delle rispettive colture.

Attualmente ISPRA impiega più di 1.200 dipendenti su otto sedi, con circa 70 pubblicazioni all'anno. L’Istituto fa parte del neoistituito Sistema nazionale per la protezione dell'ambiente (SNPA), una rete che coinvolge le 21 Agenzie regionali (ARPA) e provinciali (APPA), comprese quelle di Trento e Bolzano, per un totale di quasi 12.000 impiegati.

10 giugno 2017 G7 Ambiente, Bologna -Italia e USa alleati a tavola "insieme contro gli sprechi. Serve più consapevolezza"-

pubblicato 15 giu 2017, 02:48 da redazione segre   [ aggiornato in data 15 giu 2017, 02:55 ]

Un brindisi ci vuole oggi, Italia e Stati Uniti ricominciano a parlare di ambiente grazie a un impegno comune contro lo spreco alimentare. A FICO la visita del Ministro dell'Ambiente Galletti con la delegazione Usa, a poche ore dall’inizio del G7 Ambiente di Bologna. Italia e Stati Uniti si ritrovano su un tavolo di lavoro comune per discutere le azioni in campo contro lo spreco alimentare, nella città che da anni ha avviato la campagna "Spreco Zero" sostenuta dal Ministero dell'Ambiente. Il pre meeting di oggi, “Innovative Food Waste Approaches”, ha favorito una convenzione che sarà firmata fra università italiane e statunitensi con la Fondazione FICO per l'educazione alimentare e alla sostenibilità. Primo non sprecare, ricominciamo da qui, un dialogo concreto fatto di buone pratiche.
Foto


24 maggio 2017 Roma -Presentazione Bologna Award 2017

pubblicato 31 mag 2017, 02:59 da redazione segre   [ aggiornato in data 31 mag 2017, 03:02 ]


GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA EARTH DAY 2017

pubblicato 20 apr 2017, 07:05 da redazione segre

ARRIVANO I NUOVI DATI SULLO SPRECO DI CIBO IN ITALIA: LA FILIERA ALIMENTARE GETTA 6 MILIONI DI TONNELLATE ANNUE, OVVERO IL 17% DEI CONSUMI ALIMENTARI. E I CONSUMATORI FINALI (SPRECO ALIMENTARE DOMESTICO) BUTTANO OGNI ANNO FRA 4 E 5 MILIONI DI TONNELLATE DI CIBO ANCORA EDIBILE.   A ROMA VENERDI’ 21 APRILE SULLA TERRAZZA DEL PINCIO IL REDUCE COOKING DI MORENO CEDRONI: UNO SHOW COOKING ORGANIZZATO DALLA CAMPAGNA SPRECO ZERO E DAL PROGETTO REDUCE, NELL’AMBITO DEL FESTIVAL DELL’EDUCAZIONE AMBIENTALE – EARTH DAY ITALIA 2017, VILLAGGIO PER LA TERRA.


ROMA –  Sabato 22 aprile il mondo celebra la Giornata della Terra. A Roma la campagna Spreco Zero di Last Minute Market e il progetto Reduce hanno deciso di festeggiarla attraverso un evento di recupero del cibo, promosso al Villaggio per la Terra di Earth Day Italia nell’ambito del Festival dell’Educazione Ambientale – Earth Day 2017.                         Venerdì 21 aprile, alle 11 sulla Terrazza del Pincio a Villa Borghese, lo chef stellato Moreno Cedroni si cimenterà in una ricetta di grande rispetto per il cibo e quindi per l’impatto ambientale ed economico degli alimenti, della loro produzione e commercializzazione, così come del loro consumo. Un piatto sfizioso eppure totalmente di recupero perché cucinato con ingredienti che, al di là delle apparenze, possono ancora sprigionare il loro potere nutrizionale e offrirci tutto il loro gusto.  La ricetta Earth Day 2017 di Moreno Cedroni è Passatelli ai crostacei scappati, con salsa di verza: il grande Chef la cucinerà in diretta con ingredienti di riutilizzo come i carapaci di crostacei già lessati, gambi di prezzemolo, foglie dure di verza e pane vecchio per realizzare i passatelli.

«Prevenzione è la parola chiave per l’impegno contro gli sprechi e le perdite alimentari – spiega Luca Falasconi, cofondatore di Last Minute Market e curatore del progetto Reduce, chiamato a introdurre lo show cooking al Pincio – La prevenzione  richiede cambiamenti nei modelli di produzione, distribuzione e soprattutto negli stili di consumo. La filiera agro-alimentare italiana ogni anno produce inimitabili eccellenze alimentari ma è anche fonte di spreco: ammonta a 6 milioni di tonnellate ca il cibo gettato ogni anno prima di arrivare sulle tavole degli italiani, ovvero il 17% dei consumi alimentari annui (Dati Unibo – Reduce).  E a livello domestico? Si stima che nelle nostre case produciamo fra 4 e 5 milioni di tonnellate di sprechi alimentari ogni anno, circa 145 kg di cibo all’anno per famiglia per un costo di 360 € (Dati Waste Watcher – Unibo)».

Non basta: dobbiamo inoltre considerare che ogni giorno nelle mense delle scuole dei nostri bambini, a seconda della pietanza servita, si spreca fra il 30 e l’80%, del pasto dopo che è passato nel piatto del bimbo. «Quale miglior luogo, dunque, per intraprendere un percorso di educazione con l’obiettivo di far rinascere una cultura alimentare che nel corso delle ultime generazioni si è andata smarrendo?» Nella lotta agli sprechi un ruolo fondamentale deve essere svolto, senza ombra di dubbio a livello di studenti e cittadini. Per sensibilizzare il consumatore finale e potenziare la sua consapevolezza Spreco Zero 2017 promuove il suo Waste Notes, un “amico Diario” scaricabile dal sito www.sprecozero.it

@spreco_zero #sprecozero

1-10 of 55