la scienza in piazza: Un terzo del cibo va sprecato, il Italia 8 milairdi l'anno.

La battaglia di Andrea Segrè per il risparmio delle risorse alla manifestazione che si svolge a Bologna fino al 13 aprile.

Il made in Italy a tavola pronto a 1700 assunzioni

Le opportunità tra Fabbrica Italiana Contadina e Eataly

COMUNICATO STAMPA ALIMENTI: GALLETTI, LOTTA ALLO SPRECO DI CIBO E' PRIORITA'

Ministro vede professor Segrè: avanti con task force per piano nazionale prevenzione sprechi

 

 

Massima valorizzazione della filiera italiana e sfida allo spreco

Sviluppo e ottimizzazione dell’agroalimentare italiano grazie alla nascita
di un inedito Parco, che dalla ‘dotta’ e grassa Bologna dovrebbe
conquistare il mondo. Lotta dura agli sprechi, a cominciare dai troppi alimenti
stipati nei nostri frigoriferi. Così Andrea Segrè, professore
universitario fattuale e concreto, offre nuovi spunti alla società italiana
e cerca di diffondere una visione collettiva che punta sull’Ecologia Economica,

Energia e spreco alimentare

La crescita della popolazione e il benessere economico sono tra i principali fattori che contribuiscono all’aumento delle emissioni di gas ad effetto serra. Una popolazione in crescita richiede una sempre maggior quantità di energia per soddisfare i propri bisogni, così come la crescita economica porta una società ad aumentare i propri consumi, e con essi l’energia utilizzata per produrre i beni.

I progetti di Last Minute Market

Andrea Segrè spiega finalità e obiettivi dei più recenti progetti attivati da Last Minute Market, tra cui la campagna "Un anno contro lo spreco" che avrà come focus i giovani consumatori e l'osservatorio Waste Watche

Guarda l'intervista

 

IL LIBRO VERDE DELLO SPRECO IN ITALIA: L'ENERGIA: Intervista con Andrea Segrè

Intervista con Andrea Segrè (Università di Bologna e Last Minute Market) in occasione del seminario ICCG "Il libro verde dello spreco in Italia: l'energia".

Guarda l'intervista

F.I.CO. di nome e di fatto a Bologna

“Non c’è uomo che non mangi e non beva; pochi, però, sono quelli che apprezzano il buon sapore”. Illuminante è la dichiarazione di Chan Chung-Yung per sottolineare come dietro al “buon sapore” si celi una storia produttiva da un lato e, dall’altro, una cultura gastronomica “del mangiar bene”.

leggi l'articolo.

Andrea Segrè e il valore del cibo italiano

Siamo con il Prof. Andrea Segrè, ideatore insieme ad Oscar Farinetti di F.I.CO – Fabbrica Italiana Contadina – che risponderà alle domande della nostra redazione e di alcuni dei nostri food blogger:

leggi l'intervista